author imageScritto da Marcostox | Notizie | 1 commento | Pubblicato il

E3 2017 – Sony dopo aver sfidato a fine conferenza Microsoft si mostra, ma forse fa un buco nell’acqua

Conferenza scoppiettante quella di ieri di Microsoft che ci ha regalato tante emozioni, giochi nuovi e qualche video di gameplay soprattutto, oltre che numerose esclusive.

Oggi è stata la giornata della conferenza Sony, ed è iniziata immediatamente con la presentazione ufficialmente di The Lost Legacy, una specie di “Spinoff” di Uncharted e primo capitolo della saga senza il famoso e tanto amato protagonista Drake. Successivamente è stato annunciato il primo DLC di Horizon: Zero Dawn, seguito da quel che sembrerebbe a primo impatto un gameplay di Days Gone già presentato l’anno precedente nel E3 2016.

Shawn Layden salito sul palco ha ringraziato tutti i supporter dell’amata console Sony e tutti i fan per poi farli sognare con il trailer di Monster Hunter World. Un gioco davvero impressionante nel comparto grafico e soprattutto nelle dinamiche di combattimento molto sottolineate nel video mostrato.

Finito il video di Monster Hunter, è partito il trailer di un gioco che già ci aspettavamo ovvero Shadow of the Colossus un remake sviluppato da SCE JAPAN Studio in arrivo 2018. Torna alla ribalta con un nuovo trailer MARVEL VS. CAPCOM Infinite, e si presenta con nuovi personaggi come Gamora, Thanos, Dante, Strider Hiryu, Black Panther e tanti altri.

Non poteva sicuramente mancare e tanto atteso dai fan della saga e dai nostalgici Call Of Duty: WWII che si presenta con un bel trailer, anche se con difetti di fluidità ed a seguire velocemente con una versione VR di Skyrim, Star Child, Bravo Team, Polyarc, Moss e Final Fantasy XV: Monster Deep dove quest’ultimo si trasformerà in un gioco di pesca!(ci manca solo l’uscita di F1 VR dove ci faranno indossare i panni di un benzinaio)

Dopo questa carrellata di giochi VR finalmente un titolo che merita l’acclamazione da parte della maggior parte del pubblico ovvero God of War, già accennato in precedenza con qualche trailer, dove il nostro amato Kratos lo notiamo abbastanza affaticato e stanco forse si potrebbe pensare che potrebbe essere l’ultimo titolo della saga in cui interpreteremo Kratos.

Passando ad un lungo e forse troppo trailer di Detroit: Become Human, che ci lascia poco intendere oltre che si tratterà di un futuro ipotetico dove gli androidi si ribelleranno al controllo dell’uomo, una tematica molto interessante e forse presenta dinamiche alla Watch Dogs e molti quick time event, seguito da un altro trailer di Destiny 2 già abbastanza trattato.

E per terminare con un Spider-Man di Insomniac, con un trailer lastricato di video prerenderizzati e ipotetiche scene di gameplay oltre che altri quick time event, un trailer lungo e abbastanza pesante quasi forzato.

Finisce così, in maniera personalmente abbastanza deprimente e deludente, ed a pensarlo non sono stato solo io, ma anche la maggior parte degli spettatori e dei presenti, rimasti abbastanza sorpresi, visto che si prevedeva una conferenza di 2 ore e non 1 scarsa. Soprattutto per la sfida lanciata da Sony a Microsoft, ovvero che ciò che mostravano non gli preoccupava minimamente, ma evidentemente hanno fatto un grande e forse troppo grande buco nell’acqua.

Microsoft ha presentato numerose esclusive molto valide addirittura nel settore indie, con titoli che possono competere con giochi tripla A, invece Sony si è limitata a presentare Spinoff, DLC, e giochi ormai già noti come Shadow of the Colossus, Destiny 2, Days Gone e continue di serie famose come Call Of Duty, God of War e Marvel VS. Capcom.

L’unici titoli apparentemente validi e/o nuovi che usciranno forse troppo tardi sono Spider-Man, Detroit: Become Human e Monster Hunter che ci lasciano sperare che non è stato un flop assoluto la conferenza di Sony.

Voi cosa ne pensate? Fateci sapere la vostra!

Una risposta a “E3 2017: Sony, conferenza pessima?”